Serale Amici 2011: Emma Marrone e Virginio Simonelli in duetto con la canzone Cullami

 

Nella terza puntata del serale di Amici 2011 (puntata che ha visto l’ eliminazione di Diana Del Bufalo), i cantanti rimasti in gara si sono esibiti nei duetti con i vincitori delle precedenti edizioni di Amici (Marco Carta, Valerio Scanu, Emma Marrone e Alessandra Amoroso) e con Marco Mengoni (il vincitore di X-Factor dello scorso anno). Il cantante della squadra Bianca di Amici 2011 Virginio Simonelli si è esibito in duetto con Emma Marrone nelle due canzoni Calore e Cullami. Tornare ad Amici è stata una forte emozione anche per la stessa Emma Marrone che quest’ anno parteciperà a Sanremo 2011 tra i cantanti Big in gara insime ai Modà con la canzone inedita intitolata Arriverà. Emma Marrone, la vincitrice di Amici 2010, si è esibita insieme a Virginio Simonelli nella terza puntata del serale di Amici 2011 con la canzone Calore (canzone tratta dal primo album Oltre di Emma Marrone) e con la canzone Cullami (canzone tratta dal secondo album “A Me piace Così” di Emma Marrone, album uscito il 19 Ottobre 2010).

Di seguito il video e il testo della bellissima canzone Cullami di Emma Marrone.

Il Video ufficiale della canzone Cullami di Emma Marrone dall’ album “A Me Piace Così”


(Qualora il video non fosse visibile, potete segnalarlo riportando il link dell’ articolo e scrivendo a: redazioneioblog@gmail.com
Provvederemo a sostituire il video della canzone di Emma Marrone)

Il Testo della canzone Cullami di Emma Marrone dall’ album “A Me Piace Così”

Capita di credersi una quercia
di una grande e ricca foresta e
poi scoprirsi una pianta
di un giardino di campagna
capita di perdersi
anche quando si conosce
a memoria il percorso
e ritrovar la pace
solamente tra le braccia tue

Cullami,
come hai fatto con le bambole
ti ricordi quelle favole
che mi raccontavi
quando io fingevo di dormire
la tua guancia bianca sulla mia
mi ritorna in mente la poesia
di una notte che cade
mentre il tuo sorriso splende
eternamente

capita di credere
di aver tutto
a portata di mano
e invece no
quello di cui tu
hai più bisogno
è al di là del recinto
capita di arrendersi
al ricordo di un amore negato
ma ora so
ritrovar la pace
solamente tra le braccia tue

Cullami,
come hai fatto con le bambole
ti ricordi quelle favole
che mi raccontavi
quando io fingevo di dormire
la tua guancia bianca sulla mia
mi ritorna in mente la poesia
di una notte che cade
mentre il tuo sorriso splende
eternamente
e non c’è niente
che faccia male
ora che c’è amore

…che mi raccontavi
quando io fingevo di dormire
la tua guancia bianca sulla mia
mi ritorna in mente la poesia
di una notte che cade
mentre il tuo sorriso splende
eternamente…
eternamente…
eternamente…