Ne-Yo e Jhon Legend indignati per la polizia dal grilletto facile

 

Castiglia, uomo di 32 anni, è stato ucciso dalla polizia dopo essere stato fermato per un presunto faro dell’auto rotto la vicenda è avvenuta nella notte di Mercoledì 6 luglio, a Falcon Heights, Minnesota. La sua ragazza Diamond Reynolds ha registrato il tutto con una diretta su Facebook, rivelando che l’ufficiale ha chiesto di vedere i documenti dell’uomo che lo ha informato di avere con se un’arma regolarmente registrata.

Quando l’uomo ha tentato de estrarre il portafogli, per prendere i documenti, la polizia ha aperto il fuoco, al tragico evento ha assistito anche la figlia di Diamond che intanto Documentava come Castiglia tentava di combattere tra la vita e la morte, durante la registrazione si sente la voce della donna che terrorizzata pronuncia queste parole: “Oh mio Dio, per favore non mi dica che è morto per favore non mi dica che il mio ragazzo se ne appena andato in quel modo.”.

Facebook ha successivamente rimosso il video, ma innumerevoli celebrità hanno usato i social media per commentare l’incidente scioccante, avvenuto appena 24 ore dopo la sparatoria che ha coinvolto il trentasettenne, Alton Sterling, ucciso da alcuni ufficiali di polizia in Louisiana.

Il cantante John Legend, generalmente noto per il suo atteggiamento calmo, non è riuscito a nascondere la sua rabbia in un serio di tweet postato dopo aver appreso della morte di Castiglia: “Non dovremmo fare i salti mortali per dimostrare che i neri non dovrebbero essere sparati dalla polizia durante i controlli di routine del traffico, Abbiamo il video che prova l’assassinio ed alcuni di voi ancora sono capaci di affermare: <<uh, lui non avrebbe dovuto spostare la gamba sinistra in modo provocatorio>>, Tanti si impegnano per trovare un motivo per giustificare l’esecuzione di un essere umano durante un controllo del traffico di routine, non va bene!”.

Molte altre celebrità hanno usato i social media per indignarsi difronte la morte di Castiglia, Ne-Yo ha commentato: “Un altro giorno, un altro hashtag tu non meritavi questi, fratello, non meritavi questo #PhilandoCastile….”; il cantante Josh Groban ha scritto: “La questione è difficile da digerire #PhilandoCastile #AltonSterling #blacklivesmatter.”, anche altre star si sono pronunciate al riguardo ed intanto l’ondata di indignazione da parte degli afroamericani continua ad aumentare di proporzioni anno dopo anno.