La canzone "La notte delle Fate" di Enrico Ruggeri a Sanremo 2010. Enrico Ruggeri in duetto con i Decibel

 

La canzone La notte delle Fate di Enrico Ruggeri a Sanremo 2010. Enrico Ruggeri in duetto con i DecibelEnrico Ruggeri è tra i cantanti Big in gara a Sanremo 2010. Nella prima serata del Festival, quella del 16 Febbraio 2010 dedicata ai cantanti Big, Enrico Ruggeri ha presentato la nuova canzone inedita intitolata La Notte delle Fate, una canzone dedicata alle donne scritta dallo stesso Enrico Ruggeri.
La canzone La Notte delle Fate sarà contenuta anche nel nuovo album di Enrico Ruggeri: il Cd La Ruota, in uscita dal 19 Febbraio 2010.
Enrico Ruggeri ha scelto di portare a Sanremo 2010 la canzone La Notte delle Fate perchè l’ ha ritenuta la canzone più rappresentiva del suo nuovo album in prossima uscita; lo stesso Enrico Ruggeri ha così commentato la scelta della canzone La Notte delle Fate:
“Mi sembrava la più rappresentativa di quest’ album. Sicuramente è la più diversa tra le canzoni che ho scritto e portato al Festival. Dopo 29 album non è semplice riuscire a scrivere brani nuovi e originali. La notte delle fate, invece, si distingue già dall’ incedere della ritmica, con diverse connotazioni musicali che non avevo mai applicata prima”.

Nella serata dei duetti dei cantanti Big in gara a Sanremo 2010, Enrico Ruggeri sarà in duetto con i Decibel; Enrico Ruggeri ha così commentato la scelta del duetto:
“Al mio fianco ci saranno nuovamente i Decibel. Il mio amico d’ infanzia Silvio Capeccia e Fulvio Muzio, mio compagno alle superiori e autore della musica di Contessa, mi raggiungono dopo il Sanremo del 1980. Non ci siamo più visti per 20 anni. Poi un amico comune ci ha fatto rincontrare. Non faremo un disco insieme, però è bello che a 30 anni da quell’ esperienza, con tutta una vita in mezzo, si possa tornare ancora insieme”.

Il testo della canzone La notte delle Fate di Enrico Ruggeri presentata a Sanremo 2010

Mary è nuovamente sola e senza dire una parola
Esce con la faccia incontro al vento
Cambia ancora direzione
E canta una canzone questa sera
Candy intanto è già partita e verso un’ altra via d’ uscita
Corre con il cellulare spento
E testardamente spera
Di trovarsi ancora tutta intera
Ognuno sente tanto dolore quando si piega in sè
E non vede niente
Poi una luce passa le inferiate
La notte delle fate
Ogni dona ha un paio d’ ali chiuse dentro sè
Pronta a certe ascese sconfinate
La notte delle fate
Molly incline alle cadute nelle stanze sconosciute
Chiede indietro un pò di sentimento
Angoli di tenerezza
Dentro a una carezza quasi vera
Ognuno sente poco calore quando si piega in sè
Ma lentamente
Un taglio di luce annuncia un’ altra estate
La notte delle fate
Ogni donna ha un paio d’ ali chiuse dentro sè
E sogna ancora vette inesplorate
La notte delle fate
Ognuno sente poco calore quando si piega in sè
Ma lentamente
Un taglio di luce annuncia un’ altra estate
La notte delle fate
Ogni donna ha un paio d’ ali chiuse dentro sè
Pronta a certe ascese sconfinate
La notte delle fate
Ogni donna ha un paio d’ ali
Pronta a certe ascese sconfinate
La notte delle fate