Katy Perry, Rise e le Olimpiadi

 

Sembra quasi una rinascita urlante il nuovo singolo di Katy Perry, Rise, che esce a sorpresa oggi 15/07/2016 dopo un periodo di silenzio.

Il brano che, a detta dell’artista, “ha fermentato dentro se” per anni, è stato lanciato improvvisamente, senza nessun comunicato o annuncio, sulle piattaforme iTunes e Apple Music ed è forte del fatto che è stato scelto come inno delle prossime Olimpiadi che avranno inizio a Agosto 2016.

Il brano si presenta come un vero e proprio manifesto, con sonorità che sanciscono una metamorfosi e una crescita professionale della cantautrice americana.

Nel video si susseguono scene di performance sportive, tratte dalle Olimpiadi delle passate edizioni, e Katy Perry si innalza a madrina spirituale cercando di essere una figura concreta che possa infondere, in chi ascolta tranquillità, grinta e energia.

Dalle sue parole Katy dichiara: ” Una canzone che ha fermentato dentro di me per anni, e che ho dovuto presentare adesso, anzichè inserirla nel mio nuovo album, perchè mai come adesso il mondo ha bisogno di sentirsi unito”.

Continua poi dicendo: “So che insieme possiamo superare la paura, non riesco a pensare ad un esempio migliore di quello degli atleti olimpici, che a Rio con la loro forza e coraggio, si riuniranno per ricordarci che con la volontà possiamo essere il meglio che possiamo essere e spero che questa canzone ci possa ispirare per guarire, riunire, e risorgere insieme; sono onorata che NBC Olympics abbia scelto di usarla come inno, prima e durante i giochi di Rio “.